Il melasma: le cause e i rimedi naturali per affrontarlo al meglio

Il melasma è una forma di iperpigmentazione cutanea del viso, ossia la comparsa di una serie di macchie bruno-marroni unite tra loro. Le macchie del melasma hanno contorni irregolari e forma non omogenea; le troviamo su zigomi, naso, fronte, mento e labbro superiore. Le cause del disturbo sono sconosciute, ma è plausibile che derivi da un’eccessiva stimolazione ormonale, in grado di aumentare l’attività dei melanociti e indurre una sovrapproduzione di melanina. Si può associare all’assunzione per lungo tempo della pillola anticoncezionale o a cicli mestruali irregolari, dovuti allo squilibrio degli ormoni in particolare degli estrogeni. La comparsa di chiazze scure sulla pelle del viso può avvenire spesso durante la gravidanza, in particolare dal quarto-quinto mese. In questo caso, le macchie si chiamano cloasma o maschera gravidica. In generale, comunque si può affermare che il melasma è più diffuso nelle persone di carnagione scura e geneticamente predisposte. e che l’ esposizione al sole può peggiorare la situazione così come le malattie autoimmuni, la tiroide e alcuni famaci fotosensibilizzanti.

Le macchie si possono attenuare spontaneamente dopo il parto o con la sospensione della contraccezione orale. Altre volte, è possibile intervenire con tecniche laser, peeling chimico, microdermoabrasione e prodotti in grado di schiarire la pelle contrastando l’azione della melanina, come l’idrochinone.

I rimedi naturali per combattere il melasma

Sì, esistono dei rimedi naturali per provare a combattere il melasma. Molte sono le piante e gli estratti vegetali che ci possono aiutare. ecco alcuni esempi: aloe vera, estratto di te verde, liquirizia, latte, orchidea, succo di limone oppure uno dei prodotti di Saybio, la bruma biattiva. vediamo caso per caso gl effetti che hanno sulla nostra pelle.

Gel d’aloe

Il gel d’aloe contiene un composto depigmentante naturale che può aiutare a schiarire le macchie. Si applica direttamente sulle macchie prima di andare a letto e la mattina appena sveglie si risciacqua. Ripetere ogni sera fino a quando il colore della tua pelle non migliora.

Estratto di te verde

L’ estratto di tè verde si può usare ogni volta che ci prepariamo un te verde, si beve l’infuso e si tiene la bustina. Quando è fredda ma non si è seccata, si strofina sulle macchie scure. Ripetere spesso, possibilmente due volte al giorno finché le macchie non si abbattono un po’.

La liquirizia

L’estratto di liquirizia contiene principi attivi che possono migliorare l’iperpigmentazione causata dal melasma ma anche dall’esposizione al sole. I cosmetici contenenti estratto di liquirizia in questo caso, possono aiutare, altrimenti si può aggiungere un po’ di tintura di liquirizia da fare in casa o comprare in erboristeria nella nostra crema idratante abituale.

Il latte e i suoi derivati

latte, il latticello e persino il latte acido, quello andato a male, contengono il  famoso acido lattico, ideale per contrastare le macchie. Basta immergere un batuffolo di cotone nel latte e strofinarlo sulle macchie due volte al giorno.

Il succo di limone

Questa non è una grande novità, lo sappiamo tutti bene che il limone con il suo acido citrico riesce a abbattere le macchie. basta avere del succo di limone spremuto e con un batuffolo d cotone o un pad struccante picchiettare qualche minuti uno due volte al giorno sulle macchie. Piano piano, se saremo costanti l’acido citrico esfolierà la nostra pelle e la macchia scomparirà.

Tutti questi rimedi naturali funzionano davvero perché contengono sostanze che esfoliano e riescono a abbassare il colore della discromia a patto che abbiamo molta pazienza e siamo costanti nell’appllicazione. Se non lo siete o se cercate una via più rapida, potreste provare la Bruma biattiva Saybio. Si tratta di una mist ossia di una preziosa acqua di bellezza da applicare sulla pelle subito dopo la detergenza quando la superficie cutanea è ancora umida. Tante piccolissime gocce che si appoggeranno sulla vostra pelle e verranno immediatamente assorbite che contengono tantissimi estratti vegetali fermentati e una piccolissima percentuale di alfaidrossiacidi ossia acidi della frutta che esfolieranno la vostra pelle e permetteranno un maggiore e più rapido turnover cellulare. Nel giro di poco tempo, avrete una pelle più luminosa e si abbatterà il colore bruno delle vostre macchie. Naturalmente, quando uscite sia estate che inverno avrete bisogno di un aprotezione solare per evitare arrosamenti, scottature e nuove macchie!

La protezione solare

Ultimissimo consiglio che vi do per cercare di prevenire oppure non fare peggiorare la situazione macchie di melasma sul vostro viso è la protezione solare perché il sole rappresenta comunque un fattore scatenante. E’ importante scegliere una crema solare con minimo SPF 30 ma il 50 andrebbe ancora meglio e applichiamola ogni giorno. Idealmente, la crema solare dovrebbe essere applicata ogni giorno dell’anno anche nelle giornate di brutto tempo e fredde ma d’estate non ci sono scuse. D’estate va applicate più volte nell’arco della giornata. La scelta del solare non è facile e soprattutto il dibattito sui filtri solari bio è ancora aperto e irrisolto. Noi, per massima cautela, scegliamone un tipo, sperando che sia davvero bio, e usiamolo!

Photo by Valeria Smirnova on Unsplash

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00