Maschera viso: se non ora, quando?!

E’ arrivato il momento ideale per fare nostra la fantastica abitudine della maschera viso. Settembre è il mese del nuovo inizio, quando molte di noi esprimono i buoni propositi per l’anno che verrà, quando si inizia il corso di pilates, si decide che è arrivato il momento giusto per imparare a lavorare a maglia o di leggere quel libro con così tante pagine che solo pronunciarne il numero vi fa paura. Ecco, Settembre potrebbe essere anche il mese della ripartenza focalizzandoci sul prendersi cura della nostra pelle. Si parte proprio dalla maschera.

Le maschere possono essere detossinanti, purificanti, idratanti, antiage, calmanti e chi più ne ha, più ne metta ma di fatto restano un booster per la nostra pelle e ancora di più ci fanno staccare dalle esigenze quotidiane e pensare un po’ di più a noi stesse. Doppio effetto: miglioramento della pelle e momento di relax.

In commercio, non c’è che l’imbarazzo della scelta ma si può fare anche da sole senza spendere un capitale, senza fare all’ambiente e avere gli stessi risultati.

Maschera depurante: le argille, i minerali dalle mille proprietà

Tutti i diversi tipi di argilla hanno come effetto principale, la rimozione delle cellule morte, del sebo e delle impurità in eccesso dalla pelle del viso. L’argilla è un minerale che può essere ridotto in polvere e che può con la dovuta idratazione , trasformarsi in un asta modellabile e spalmabile. Riesce a ridurre la perdita d’acqua cutanea, mantenendo l’idratzione della pelle. E’ rimineralizzante perché grazie al naturale processo di osmosi, lascia sulla cute i minerali di cui è composta, è detergente e assorbente, antinfiammatoria e lenitiva.

Quale argilla scegliere per la propria pelle

Vediamo come scegliere l’argilla più adatta al proprio tipo di pelle per ottenere una maschera viso giusta per noi.

  • Pelle secca e sensibile: chi ha una pelle secca e sensibile può scegliere: argilla bianca, argilla rosa, argilla viola, argilla gialla. Può miscelarla con acqua, oppure con un infuso o idrolato di camomilla o calendula.
  • Pelle grassa: per le pelli caratterizzate da una maggiore produzione sebacea, si può scegliere l’argilla verde, la più assorbente e purificante. Può essere miscelata con idrolato di lavanda o amamelide. Va bene anche argilla rossa e gialla e il famoso Rhassoul, l’argilla marocchina, perfetta per le pelli molto grasse e maschili.
  • Pelle mista: chi presenta una pelle mista, può scegliere: argilla rossa, argilla bianca, argilla gialla. Può prepararla con un idrolato di malva, rosa o fiordaliso.
  • Si può anche procedere con il multimasking, ovvero utilizzare su diverse zone del viso, diversi tipi di argilla. Ad esempio, usare sulla zona dell’ l’argilla verse, mentre sulle guance la bianca
  • Cicatrici e macchie: per la riduzione di questi inestetismi, tutte le argille svolgono un’azione esfoliante che favorisce il rinnovamento delle cellule epiteliali. Ciò porta ad ottenere una pelle più uniforma e levigata.
  • Pelle acneica: in questo caso potete scegliere tra argilla verdegialla o rossa. Il trattamento sarà mirato a regolare la produzione di seboridurre l’infiammazionesvolgere un’azione antibatterica e prevenire le cicatrici.

Come si usano le argille sulla pelle

Il modo in cui normalmente si usa l’argilla è la maschera viso ma oltre all’argilla si possono usare oli vegetali, idrolati, oli essenziali, miele… o altri attivi cosmetici.

In generale, alle argille non bisogna associare sostanze contenenti vitamina C, come il succo di limone o arnacia o kiwi o melagrana. Questo attivo, la vitamina c, potrebbe innescare una reazione di ossidazione,

Per la preparazione vanno utilizzati strumenti in legno, ceramica o vetro. Evitate i metalli, i quali potrebbero reagire con l’argilla e alterarne le proprietà. Il legno ha il difetto di poter essere assorbente.

La maschera deve essere applicata sulla pelle asciutta e pulita (senza trucco). Una volta applicata la miscela con una parte di argilla e tre di acqua, applicatela in maniera uniforme sul viso e lasciate in posa per 15-20 min. La pasta non deve seccarsi completamente, non deve tirare. Se dovesse mostrare segni di essiccamento prima del tempo indicato (la pelle tira troppo e cadono pezzetti di argilla), sciacquatela prima. Il tempo di posa varia anche in base alle caratteristiche della temperatura. Sciacquatela con acqua tiepida e applicate la vostra crema.
Questo trattamento cosmetico andrebbe effettuato almeno una volta a settimana, meglio 2.

Per realizzare una maschera vera e propria, potete utilizzare un idrolato o un infuso di erbe officinali al posto dell’acqua e/o aggiungere oli essenziali e/o un olio vegetale (olio di rosa mosqueta, di argan, di jojoba).

Maschera viso alla vit c

Una bella maschera alla vitamina C, è ideale. La vitamina C (acido ascorbico) è un potente antiossidante ricco di numerose funzioni essenziali per la nostra salute. La sua azione contribuisce a prevenire l’invecchiamento e a produrre i globuli rossi. Inoltre, protegge dai radicali liberi facilita l’assorbimento del ferro. la vitamina c gode di una immensa fama ma ci sono alcuni miti da sfatare sulla vitamina C, uno è che sia fotosensibilizzante e che il suo uso sia indicato solo durante la routine notturna.. ecco no, la vitamina C è fotosensibile ma non fotosensibilizzante! Le due cose sono molto diverse! Fotosensibile significa che degrada se esposta alla luca ma non fa male alla pelle! Gli ingredienti fotosensibili si ossidano, si deteriorano, perdono le loro proprietà o si danneggiano quando vengono a contatto con il sole. Il suo colore, la sua consistenza o la sua fragranza possono modificarsi o perdere alcune proprietà ma non è dannosa.

La Vitamina C è ottima per schiarire macchie cutanee come quelle solari.  Questo puro attivo infatti è in grado di inibire la sovrapproduzione di melanina causa delle antiestetiche macchie. Schiarisce le iperpigmentazioni e ne riduce il rischio di comparsa rendendo la pelle luminosa e uniforme! È ideale per rendere meno evidenti sia le macchie più chiare che quelle più scure come possiamo vedere nell’immagine qui sotto che mostra gli effetti dell’applicazione della Vitamina C dopo 4, 8 e 12 settimane.

Cosa scegliere per una maschera alla vitamina C

Ci sono tantissimi prodotti alla vitamina C in commercio e ne troverete sicuramente uno di vostro gradimento ma, se nel caso, non lo aveste ancora trovato, vi consiglio una maschera all’amla. L’amla è una erba usata nell’Ayuverveda, si tratta dell’uva spina, un frutto esotico che assomiglia nella forma ad una susina e dal sapore molto aspro. L’amla è ricchissima di vitamina C e possiede delle virtù straordinarie per il nostro organismo, tanto da essere considerata dalla medicina popolare indiana “il frutto della giovinezza” ed essere utilizzato dalla medicina ayurvedica contro l’invecchiamento della pelle. I benefici e le proprietà non derivano solo dall’acido ascorbico (vitamina C), ma da altri principi attivi come i bioflavonoidi, le saponine e i tannini. E’ usatissima per i capelli ma è perfetta anche come maschera viso, i tannini presenti nel frutto contrastano la formazione dei radicali liberi e svolgono un’azione chelante sul ferro, che si trova in quantità maggiori nelle pelli danneggiate dal sole, schiarendo le macchie del derma.

Come si usa l’amla?

Per la pelle, si idrata con acqua a temperatura ambiente. E’ molto probabile che abbiate bisogno di lasciarla idratare per un po’ di tempo, almeno venti minuti perché l’amla è una polvere essiccata e ha bisogno di un po’ di tempo per assorbire a dovere l’acqua. Oltre all’acqua o al posto di una parte di acqua si può creare un impacco con lo yogurt. Si applica sul viso e si lascia agire. Si tiene in posa per almeno venti minuti e poi si rimuove con acqua. Il risultato è una pelle tonica, fresca, levigata senza dimenticare la sua azione astringente e purificante sui brufoli.

Maschera viso idratante all’avocado diy

In questo periodo, è probabile che alcune di voi sentano la pelle secca e che tira. in questo caso, la maschera idratante è quello che ci vuole. Se non avete una maschera da fare così su due piedi, potete sempre crearne una voi con quello che avete in dispensa. Sapete benissimo che sono una appassionata di ingredienti semplici da scovare in dispensa! In questo caso il frigorifero può contenere un piccolo tesoro, l’avocado. Questo frutto buono per salse e crostini è fantastico anche per la pelle. Il suo olio è il secondo più nutriente tra tutti gli oli vegetali esistenti.

Come fare la maschera viso all’avocado?

Niente di più facile! si sbuccia l’avocado, si schiaccia bene bene con i rebbi di una forchetta e si applica sul viso pulito e asciutto. Volendo si può aggiungere un cucchiaino di miele o di yogurt per renderlo ancora più nutriente. Si lascia in posa almeno venti minuti e si elimina con acqua tiepida, pelle nutrita e idratata, proprio quello che vi ci voleva.

Infine, dulcis in fundo, la maschera viso lenitiva, calmante, rinfrescante

Ultimissima idea per le tue maschere, quella della maschera lenitiva, rinfrescante e calmante. E’ super facile, vi potete sbizzarrire con quello che avete in casa e basta che siate in possesso di una maschera in foglio di carta asciutta o al limite di un panno di cotone bianco da stendere sul viso. Vi spiego velocemente. Alle mie clienti, all’acquisto dei prodotti Saybio, regalo spesso una pastiglietta bianca rincartata in un involucro trasparente. Alcune ben informate sanno di cosa si tratti, altre no e sono molto curiose di capire cosa sia. E’ una maschera che messa a contatto con un liquido si apre e diventa una vera e propria sheet mask. Ora, io non fornisco il liquido ma voi potete facilmente crearlo!

La cosa più facile è sicuramente usare un idrolato, va bene dalla semplice camomilla fino alla tisana al finocchietto. Certamente potreste sbizzarrirvi con i vostri sieri e le vostre mist. Vi faccio un esempio? Imbibite la maschera con il Siero rigenerante Saybio che è a base di acido ialuronico, gel d’aloe e contiene tanta vitamina E, pochissimi oli vegetali , tutti dalle proprietà antiossidanti e acmella oleracea. Applicatela sulla pelle detersa e ancora umida e tenetela in posa per trenta/quaranta minuti e vedrete che differenza! Aspettate che la maschera si asciughi, come fanno le donne coreane e non rimuovetela con acqua, in questo modo tutti gli attivi verranno assorbiti! Naturalmente, la stessa cosa si può fare con la Bruma biattiva di Saybio che vi regalerà un’azione calmante e lenitiva, unica!

Insomma, tante idee per sbizzarrirsi, senza spendere troppo, e riprendere le buone vecchie abitudini! La parola d’oirdine è sempre la stessa: prendersi cura di se stesse!

Photo by Raphael Lovaski on Unsplash

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00