Pulizia del viso

Davvero abbiamo bisogno di un nuovo recap sulla pulizia del viso?! Sì.

Spesso avrete letto testi, interviste, box informativi sulla detersione del viso: come fare, quali prodotti usare, quale routine seguire per i diversi tipi di pelle. Forse, vi sarete anche chieste se davvero avete dato abbastanza importanza alla pulizia del viso e se davvero stavate facendo la cosa giusta. Probabilmente, in alcuni periodi ci occupiamo molto della nostra pelle e di conseguenza ci detergiamo nel modo giusto, salvo poi passare a momenti in cui ce ne occupiamo meno. Una passata d’acqua ci sembra più che sufficiente per sentirsi pulite.

Ormai, lo sappiamo che detergersi nel modo e con i tempi giusti è fondamentale e tutte noi riconosciamo i vantaggi di una pulizia del viso adeguata ma i ritmi serrati della nostra vita ci costringono a stringere i tempi e, spesso, arriviamo la sera esauste senza alcuna voglia di detersione. Questo è proprio quello che non dovrebbe accadere: mai saltare la detersione e naturalmente, facciamolo nel modo giusto.

Del resto, può succedere anche chi, come me, ama prendersi cura della propria pelle, dando grande importanza alla pulizia del viso, si accorga poi di farlo nel modo sbagliato. Vediamo insieme i cinque errori da non fare perché la il momento detersione del viso sia non solo piacevole e obbligatorio ma anche efficace davvero.

1La fretta è una cattiva consigliera…come sempre, del resto

Se la giornata è stata faticosa, saremo stanche e l’unico desiderio sarà andare sotto le coperte. In questo caso, dovremmo valutare il fatto che con il viso ben pulito, potremmo dormire ancora meglio! Resistiamo all’impulso di andare a letto immediatamente e detergiamoci bene. La pulizia del viso deve diventare il nostro rito che ci accompagnerà dolcemente nelle braccia di Morfeo! Facciamo le cose con calma, ci accorgeremo che non è tempo buttato via.

2 L’acqua…parliamone

Se laviamo il viso con acqua troppo calda, i capillari potrebbero venire danneggiati e il sebo, prodotto dalla nostra pelle per difendersi dalle aggressioni esterne, che contiene anche il microbiota, viene lavato via, rendendola suscettibile ad arrossamenti, secchezza e forti pruriti.

La cosa migliore è utilizzare l’acqua tiepida. Inoltre, invece che strusciare a lungo la pelle, è sicuramente meglio tamponarla con un panno bagnato e strizzato. Si preme il panno delicatamente sul viso per alcuni secondi e non si danneggia in alcun modo l’epidermide. Questo metodo va messo in atto prima della detersione vera e propria con un prodotto specifico, aiuta a sciogliere un po’ il trucco e lo sporco prima di rimuoverlo totalmente.

3 Il detergente giusto…

Ogni persona è diversa, così come lo è la nostra cute. E’ giusto trovare il prodotto che fa per noi. Questo non significa che sia quello che ci fa vedere la pubblicità, con il packaging bellissimo o che ci ha raccomandato la nostra amica! No, la nostra pelle non segue le tendenze moda e beauty. Ha bisogno del prodotto giusto e, in generale, si può dire che non vuole ingredienti troppo aggressivi, che invece sono presenti nella maggiore parte dei detergenti e possono essere responsabili di tutta una serie di problemi futuri. Ad esempio, se la vostra pelle tira tanto, forse abbiamo usato un detergente un po’ troppo forte e, in questo caso, dovremmo correre ai ripari e nutrirla bene subito dopo! Naturalmente appena terminato, iniziate a usare un detergente più delicato!

Piccolo approfondimento sulla scelta del prodotto giusto per la pulizia viso

Visto che molti di noi non hanno conoscenza degli ingredienti cosmetici, né sono in grado di giudicarli, affidatevi alle certificazioni biologiche! Saybio certifica i suoi prodotti per garantire i propri clienti sulla bontà di ciò che afferma. Lo so che in molti raccontano che le certificazioni non valgono niente e che basta pagare per ottenerle…ma non è per niente così! Innanzi tutto, gli enti certificatori hanno una reputazione da mantenere. Non possono non controllare tutta la filiera delle produzioni che certificano, ne va della loro reputazione. Con una cattiva reputazione gli affari prima o poi diminuiranno…. e nessuna azienda vuole che questo accada! E’ per questo che tutte le materie prime devono essere certificate (anche l’acqua!), così come tutti i metodi di produzione e il prodotto finale, compreso packaging primario e secondario fino al luogo di immagazzinamento!!!

Momento polemica. A me, piuttosto, nasce questo dubbio: siete davvero sicure che il consiglio del farmacista, dell’addetta al reparto cosmesi del vostro supermercato o della vostra estetista sia totalmente imparziale e obiettivo?! Non possiamo escludere che anche lui non sia stato “intortato” (passatemi il termine) e quasi ammanettato da qualche grande azienda che gli ha fatto firmare un contratto che lo lega a doppia mandata alla vendita dei suoi prodotti?! Meditiamo amiche!

4 Scrub meccanico, chimico or what else?

Dopo la normale pulizia del viso, prima di andare a letto, può essere utile e anche molto piacevole, fare una purificazione più profonda. In questo caso, si libera l’epidermide dalle cellule morte e dagli agenti inquinanti. Vanno bene gli scrub purché non vengano fatti troppo spesso o con prodotti di peeling troppo aggressivi che possono irritare o persino danneggiare la cute. Lo scrub può essere meccanico, in genere, efficace e che non crea alcun fastidio o chimico e si tratta di un prodotto sicuramente efficace ma che può causare qualche irritazione per chi ha la pelle molto sensibile. Basta un po’ di attenzione nella scelta!

Avrete notato che nei dieci step della routine coreana, c’è sempre una maschera, ogni sera! E’ vero che queste masks non sono sempre esfolianti quindi non si tratta di una routine aggressiva ma, ogni sera, diventa diventa una tale schiavitù che dopo un po’ di tempo smetteremo di sicuro!

Una o due volte alla settimana, l’esfoliazione fa bene alla pelle, ma non di più. Scegliete quella che vi aggrada di più, l’importante è farla. Io amo molto le argille o le erbe essiccate, in polvere Riesco così a dosarmele come preferisco. Inoltre, sono senza data di scadenza così posso cedere ogni tanto a qualche altro prodotto senza sensi di colpa. Vanno bene anche gli scrub casalinghi con sale fino o zucchero e un semplicissimo olio vegetale ma non disdegnate gli esfolianti chimici, nelle giuste percentuali vi faranno gridare al miracolo!

5 Troppi prodotti per fare una cosa semplice

Negli ultimi anni, ha fatto molto clamore la pratica, importata dai paesi orientali, Giappone e Corea, della doppia detersione. Ecco, se state pensando alla doppia pulizia, io ve la sconsiglio. Non voglio che pensiate che la doppia detersione sia una pratica sbagliata. Tutt’altro! E’ una pratica efficace e fattibile quando ci siamo truccate per un evento importante e abbiamo usato molto makeup, magari waterproof. Nella maggior parte dei casi, ci trucchiamo la mattina e al massimo facciamo un ritocco nel pomeriggio, non abbiamo bisogno di minimo due prodotti per pulire bene a pella, al rientro a casa. Direi che se ne può fare a meno tranquillamente relegando la pratica ai sabato sera dopo la discoteca o al giorno in cui ci siamo sposate!

Al limite, se abbiamo spinto un po’ con il mascara e non vuole venire via, possiamo usare un olio vegetale. Va bene anche quello di cocco (anche se non c’è un motivo particolare per usare proprio lui sebbene in molti consiglino solo ed esclusivamente quello) solo sugli occhi e il detergente abituale sul resto del viso.

Il mio consiglio? Saybio!

Il consiglio di Saybio può essere uno solo. Usate il detergente struccante alla calendula di Saybio. Un solo gesto in grado di rimuovere il makeup e di liberare la pelle da tutte le impurità del giorno. Il detergente Saybio è pensato per quelle donne che hanno poco tempo a disposizione ma che non vogliono rinunciare a una pulizia profonda e efficace. È delicato e calmante grazie alla presenza dell’estratto di calendula, non brucia gli occhi e non secca la pelle grazie alla provitamina B5.

Altri articoli in cui parlo di detersione che in genere è un argomento che mi appassiona molto qui e qui

Photo by Angélica Echeverry on Unsplash

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00