Una skincare routine sostenibile senza sprechi, è possibile?

Sappiamo tutti e lo sappiamo bene che non abbiamo bisogno di tutto ciò che compriamo. Però, alla fine compriamo lo stesso e questo vale sia per il maglioncino del colore di moda sia per la linea skincare novità presentata dall’influencer famosa. Di prodotti makeup e skincare, non ne abbiamo mai abbastanza anche se spesso li lasciamo dopo poche applicazioni sul mobile bagno a prendere polvere o addirittura vanno a finire, in men che non si dica, nel cestino dei rifiuti. Ma ci siamo mai soffermate a pensare quanto questo nostro comportamento sia profondamente poco sostenibile? C’è un enorme spreco di risorse, soldi e tempo nel nostro atteggiamento dell’acquisto compulsivo, fatto sull’onda dell’emozione senza pensare ai nostri bisogni veri.

E allora come si fa a cambiare abitudini, a trasformarsi in consumatori più consapevoli, a rendere più sostenibile la nostra skincare?

Prima cosa: leggi l’inci

A parole siamo tutti bravi ma poi quando si passa ai fatti, qualche difficoltà la troviamo. Per prima cosa, dobbiamo cercare delle fonti di informazione affidabili, il che non è banale per niente, per informarci a dovere su come leggere gli inci dei prodotti cosmetici che ci interessano. Ci sono ormai tante app da scaricare per cellulare che permettono di fare una foto all’inci e scovare gli ingredienti dubbi o dannosi e, all’inizio, sono molto comode.

Non vi farò un nome di app specifica da scaricare perché ce ne sono tante valide e comode anche da usare al supermercato o in profumeria prima di acquistare il prodotto.

Momento polemico: sono essenziali da usare anche perché quello che in Europa viene considerato talvolta nocivo per la pelle o per l’ambiente o tollerato solo in piccole percentuali, in altri paesi è ritenuto totalmente affidabile. Bisogna essere noi, consumatori attenti a quello che compriamo perché in base agli accordi commerciali tra paesi può accadere che siano in vendita cosmetici esteri che mai potrebbero essere prodotti in Europa! E passano pure per cosmetici miracolosi!!!!

Le salviette struccanti o i pads, quanti ne buttiamo?

Salviettine struccanti, dischetti di cotone idrofilo: quanti ne utilizziamo ogni giorno per struccarci?
Una soluzione ecosostenibile per le tue tasche e per l’ambiente è l’utilizzo di prodotti lavabili e riutilizzabili. Sono tante le soluzioni che ormai possiamo trovare sul mercato: in spugna di cotone, in tessuto di cotone, in fibra di bamboo. Anche l’uso di un panno struccante in microfibra, con un detergente oleoso, potrebbe essere un passaggio di skincare ecosostenibile. Il panno si può lavare e utilizzare per parecchio tempo prima di sostituirlo, si tratta certamente di un prodotto che contiene plastica perché la microfibra è in parte plastica. Resta comunque sempre molto meglio delle salviettine usa e getta.

Usare poca acqua, senza farla scorrere!

L’acqua è un bene, indiscutibilmente, inestimabile. Sono molte le persone al mondo che non ne hanno disposizione nella giusta quantità o magari ce l’hanno ma di qualità non delle migliori, perché non iniziamo a evitare gli sprechi ?
Non sprechiamola, appunto. Questo è il gesto più ecosostenibile che possiamo fare. Iniziamo a mettere in pratica piccoli accorgimenti quotidiani. Quando laviamo i denti, chiudiamo il rubinetto mentre li spazzoliamo,; stessa cosa quando ci insaponiamo le mani. Evitiamo di far scorrere l’acqua corrente, aspettando che si scaldi, prima di fare la doccia.
Il dato di consumo d’acqua pro-capite nei paesi europei è allarmante. Un italiano consuma al giorno circa 245 litri di acqua e non siamo parlando dell’acqua che beviamo!
Questo è il gesto più ecosostenibile che possiamo fare tutti insieme.

Usiamo i cosmetici fino alla fine!

Un altro consiglio importante è sicuramente quello di non lasciare a metà i prodotti o di utilizzarli fino alla fine.
Molte confezioni per loro natura lasciano una percentuale di prodotto al loro interno e solo aprendoli si può evitare lo spreco. Ecco fatelo! In questo modo utilizzerete tutto il contenuto e vedrete voi stesse quanto prodotto avete buttate fino a ora!

In più, riciclare un contenitore di plastica con all’interno ancora del prodotto rende difficoltoso il riciclo e la raccolta differenziata.
Un po’ di attenzione in più può fare davvero la differenza. Se, infine, non avete proprio voglia di aprire la confezione con forbici, provate riutilizzarla. Ci sono un sacco di suggerimenti online per mostrare come riutilizzare i vasi e i flaconi dei nostri cosmetici, sbizzarritevi!

Pochi prodotti e multifunzione per la nostra skincare sostenibile

Un’altra idea che, confesso, a me piace tanto è utilizzare i prodotti multiuso. Sì i prodotti multiuso esistono e se utilizzati bene aiutano a non sprecare e a rendere la nostra skincare routine sostenibile, anche per il nostro portafogli.
Un esempio facile facile?
L’olio di oliva: un olio prezioso e multiuso che fa benissimo alla nostra pelle ma anche ai capelli!

Uso numero1

Può essere utilizzato come struccante, agendo per “affinità”, l’olio extravergine di oliva rimuove sebo e impurità dal viso, il trucco residuo (anche quello waterproof!) e lo smog e risulta un delicatissimo ed efficace struccante naturale. Bastano poche gocce su un dischetto di cotone imbevuto di acqua calda e strizzato e massaggiare delicatamente sul viso. Ideale per ogni tipo di pelle, dalle più secche e sensibili a quelle miste.

Uso numero 2

L’olio extravergine di oliva è un balsamo naturale. Aiuta infatti a idratare profondamente e districare i capelli secchi, li ammorbidisce e li rinforza. Basta aggiungere un cucchiaio allo shampoo oppure applicarne poche gocce sulle punte. Si può usare anche per maschere per capelli , tenute in posa per qualche ora dopo aver raccolto i capelli in una cuffia.

Uso numero 3

L’olio d’oliva veniva utilizzato già in passato per massaggi agli atleti che partecipavano ai giochi olimpici. Ancora oggi è l’olio base a cui aggiungere altri oli essenziali specifici come Lavanda, Menta, Eucalipto, Timo, Ginepro, Elicriso per massaggi muscolari rilassanti. Si può mescolare con acqua calda oltre agli oli essenziali e creare così un’emulsione da stendere e massaggiare.

Uso numero 4

Ultima cosa è il suo uso come fortificante delle unghie. Rotture, lacerazioni o sfaldamenti possono segnalare carenze nutrizionali o stati di stress. I lavori domestici poi possono usurarle e comprometterne la bellezza. L’olio extravergine d’oliva, unito al succo di limone, è un rimedio antichissimo ma efficace davvero. Basta mescolare due cucchiai abbondanti di olio con qualche goccia di limone e applicare l’unguento sulle unghie con un dischetto imbevuto di cotone, tenendolo per qualche minuto avvolto sulle singole dita. Se avete possibilità trasferitelo i un contenitore da smalto e co il pennello applicatelo sull’unghie, un paio di volte a settimana, e il risultato è assicurato!

L’olio di oliva possiede tante altre funzioni, qualità e utilizzi da perderci la testa, io in questo articolo ve ne ho indicati solo alcuni. Se vi ho incuriosito, non vi resta che andare a studiarvi tutti i suoi usi ben benino e inserirlo a pieno titolo nella vostra skincare routine sostenibile!

E Saybio?

Ecco i nostri consigli per rendere più sostenibile la nostra skincare routine. Non richiede molti sforzi, solo un pochino di attenzione in più che può essere davvero vitale per il nostro pianeta che non è inesauribile. Le sue risorse sono sempre meno in qualità e in quantità; salvaguardiamole insieme. I pads di Saybio e le lavette in morbidissima spugna di cotone, vi aspettano a tutti gli eventi a cui partecipo. Se siete interessate, richiedetele via direct dal profilo Instagram: @saybioflorence_cosmetics.

Che dici? Inizierai a rendere la tua skincare routine un po’ più sostenibile?!

Non è la prima volta che affronto questo argomento, potete trovare altri spunti in alcuni articoli del blog come ad esempio, https://www.saybio.it/vivere-sostenibile/https://www.saybio.it/vivere-sostenibile/ e https://www.saybio.it/riciclo-creativo-dei-cosmetici-inutilizzati-e-dei-contenitori-vuoti/

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0,00